Quello che manca di te (a mio padre)




C’è qualcosa che non sento sradicato, perchè mai avuto
Mi è sempre mancato, non c’è mai stato
Più di non poterti amare, più di averti amato
Più di ricordare, più di non aver scordato
Più di non capire e più di aver capito
Più di perdonarti, più di non averti mai incolpato
Quello che davvero mi manca di te
Oltre ogni ragione di amore
È non aver potuto vedere i tuoi occhi quando sono nato

Giovanni Zanca - insegnante, 20 luglio 1942/3 novembre 2002




http://beneficiodinventario.blogspot.it/p/tutele-di-legge-creative-commons.html 


Powered by Blogger.