Eppure..




Eppure mi sembrava facile
Donarti qualcosa che ho dentro
Una trasfusione semplice
Ho dentro sangue, ho fuori pelle
Le due componenti principali di quello di cui ti parlo
Poi ci sono i profumi, il cuore, tutti i muscoli involontari
Che quando si svegliano è perchè è passato.
Mi sembrava facile.
Non volevo annegarlo nelle parole
Volevo fermarlo alla porta
E riguadagnarmi quel sorriso che ho perso
Per poi venire da te e dirti che va tutto bene
Potrei cominciare da capo
Però ho paura di confonderti
Magari per te è chiaro
E non lo è per noi
Sembrava facile
In fondo sono cinque lettere
Tu sai già sillabare battendo le mani
Per pronunciarlo avremmo solo dovuto batterle tre volte
Ma è su quello che la parola contiene
Che mi sento colpevole ai tuoi occhi e pieno di errori.
Eppure, da più grande ti spiegherei che è l’unico sentimento al mondo
Capace di essere puro e indecente allo stesso tempo, bello, in una parola.
Facile.
Per nulla
Provare a spiegarti la parola più naturale che potresti dire
E che tanti adulti non sanno più sillabare come i bimbi.





Powered by Blogger.