La regina di Acidolandia

Lucia è la più bella del suo regno. Si è autoproclamata regina di Acidolandia, da quel giorno. Quel giorno in cui è stato tirato fuori un lato che lei non pensava di avere. Nel suo nuovo regno lei appare splendida e si chiede da cosa derivi quella armonia di movenze e grazia. Lo sa da quando davanti a casa sua qualcuno ha provato a cancellare la sua vita, anzi a sfregiarla.
Lei è un fiore che è stato innaffiato con l’acido. E non ci credeva nessuno che fiorisse.
L’ex di Lucia ha provato a vendicarsi dopo averla perseguitata, e dopo aver scoperto che stava per denunciarlo, ha provato a cancellarla, anzi a sfregiarla con l'acido, mandando due sicari.
Pensava che i fiori si potessero recidere. Lucia è bellissima, e si chiede da dove derivi questa bellezza. Forse da quel giorno. In Tribunale lo guardava negli occhi. Dopo averlo fatto arrestare, ha voluto guardarlo in faccia il giorno della sentenza, lo ha incrociato, dopo undici secolari, interminabili operazioni chirurgiche, in una le hanno dovuto scollare la bocca. Lei lo guardava, mentre il giudice gli dava vent’anni di galera.
Forse quella bellezza le deriva dal non essersi mai abbattuta, anzi ha scherzato e tanto. Ha detto che ora si è scoperta più bella dentro, capace di una tenacia inimmaginabile. E voleva anche farsi fotografare con una accetta in mano per imitare l’assassina di un film horror, se non è reagire questo...
Lucia Annibali è bellissima, e capisce da dove viene quella bellezza, dalla spina dorsale. Una donna è più bella, quando nonostante abbiano provato a cancellarla, tiene la schiena dritta. Lei è bellissima, è solo la malvagità che rende brutti.

Powered by Blogger.