Potevano scrivere L'Amleto




Nel 2003, alcuni studiosi britannici, evidentemente in tema di facezie, vollero condurre un esperimento. Lo scopo era quello di dimostrare che un gruppo di scimmie, chiuse per un tempo indefinito dentro una stanza con un pc, avrebbero scritto qualcosa di sensato. A dire il vero si sono spinti oltre, pensavano addirittura che potessero scrivere L'Amleto. Non scherzo. Dopo qualche giorno le scimmie produssero due risultati fondamentali. Uno era una serie di parole più o meno coerenti come quelle di un ubriaco fatto di crack in preda ad allucinazioni mistiche. Il contenuto era più o meno: dsgdsgdgsgxjanaak kqkskjqjsjsb jqhjsqhwjqhw qkwjhkkjk whqhowi277232ddsldwepfè+eqpflefpieèif wjde. Mi scuso se non ho fedelmente riportato i loro profondi concetti, ma li ho liberamente interpretati. Il secondo risultato è stato che, a turno, tutte le scimmie si sono sedute sulla tastiera e ci hanno cagato sopra. L'esperimento è stato ovviamente sospeso, con profonda costernazione, ma il loro risultato (quello che hanno scritto, non il prodotto cagato) è stato rilegato in copertina elegante e messo agli archivi. O miutos deloi, la favola insegna, che, mettendoci davanti a una tastiera, dovremmo evitare due errori fondamentali. Scrivere delle immense cagate, autoconvinti e pompati di un talento che non c'è, ma soprattutto, credere che funzioni egregiamente elogiarsi e buttare merda sugli altri, vendendone pelle, amicizia e stima al miglior offerente. Quello si chiama screditare, e le scimmie non sanno cosa sia. Ricordiamoci che non facciamo parte di nessun esperimento scientifico e le scimmie, pur cagando su una tastiera, hanno molta più classe e talento di tanti di noi, almeno nelle relazioni interpersonali.

Powered by Blogger.