L'ago del pagliaio



Estratto dall'Ora Quotidiano del 19 novembre 2014

Ammettiamolo, abbiamo meno certezze noi di un panda che vorrebbe proseguire la specie.
Non sappiamo più dire sicuramente quali sono i nostri riferimenti, tutto cambia, al ritmo di jobsact e tasse che dobbiamo pagare per avere diritto di abitare a casa nostra, la Tasi, che sembra proprio un imperativo.
In questo oceano di incertezze e di povertà, qualcuno ci ha dato almeno una risposta su cui possiamo contare, rispondendo a una domanda che magari ci siamo sempre fatti, ma non abbiamo mai esternato. O che non ci siamo mai fatti, ma conta comunque che uno ci ha risposto.Non c’è bisogno di essere pillicusi, pignoli alla palermitana.

In Francia un Italiano ha vinto una sfida che si pensava impossibile. Lui si chiama Svan Sachsalber (è italiano, altoatesino, come Gennaro Palumbo è tedesco). A Parigi è riuscito a trovare un ago nel pagliaio, proprio così. In meno di due giorni ha vinto questa sfida estrema, il presidente del museo Palais de Tokyo, ha nascosto l’ago in un mucchio di fieno abbastanza grosso dentro una sala. E lui ha vinto, trovandolo. Tralasciamo che non è la prima volta che il buon Svan, non fa proprio cose da equilibrati, lui è quello che ha vissuto con una vacca sigillato dentro la sua stanza per un giorno intero, e sì, potete immaginare in che stato sono usciti entrambi dall’esperienza, oppure ha tagliato il ramo di un albero dove stava seduto sopra. Avete capito bene, ha riprodotto la classica scena dei cartoni animati di Wil Coyote.
Non importa a questo punto cosa sia successo dopo che ha segato il ramo su cui era seduto, o in che condizioni sia la vacca che è stata chiusa dentro una stanza con lui.
Qui è la scienza che dà delle risposte.
Quindi se il vostro capo al lavoro, o vostra moglie, o chiunque collaterale e parente vi dovesse affidare un incarico impossibile, occhio alla risposta.
Guai a dire sdegnati: “ma è come cercare un ago in un pagliaio!!”
Rischiereste di sentirvi dire: “ok, allora hai meno di 48 ore per farlo”.

Leggi l'articolo a: http://www.loraquotidiano.it/blog/svan-e-la-sua-mission-possible/

Powered by Blogger.