Meno male che non sei Iron Man




"Sai, io non li chiamerei tutti supereroi, papà", disse con aria di chi stava per tenere una lezione accademica. Non sembrava un ragionamento da bambini. La vita è fatta di parentesi, che cerchiamo di dilatare. Sono quei momenti di pace e tregua, in cui sbatteva fuori a calci in culo il mutuo da pagare e la spesa straordinaria che non ci voleva proprio. Si controllava le tasche, che due pizze e un cinema ci vengono fuori ancora. Quelle parentesi sono sempre meno elastiche, qualche spallata in più bisognava darla.

"Ah no, per te non sono tutti supereroi?"
disse il papà, distratto dalla strada e dal tergicristallo ipnotico.

"No papà, pensaci bene, Spider Man lo ha morso un ragno e si arrampica sui muri, ha il sesto senso, ha le ragnatele, Superman vola e ha la forza dalla nascita, Devil ha tutti i sensi forti tranne la vista, anche i fantastici quattro e Hulk, al limite sono supereroi, ma quei due..."

"Quei due chi?"
Lo sguardo fu duro, di chi non era stato seguito nel ragionamento, probabilmente aveva fatto i nomi, mentre il padre pensava all'ennesima acrobazia di fine mese.
"Ma come chi, papa? Iron man e Batman, non sono supereroi, ma per favore, non hanno un super potere, si costruiscono tutto in laboratorio, ma che significa? Sono solo due pieni di soldi, che si fanno le loro cose tecnologiche, Spiderman è un supereroe che mi piace".

"Spiderman piace anche a me."
"lo so, certo che è un po' sfigato però".
"trovi? Perchè?"
"Perchè ha un superpotere e aiuta tutti, ma deve correre sempre da tutte le parti, poi sembra sempre che gli va male ogni cosa, non ha mai tranquillità, eppure non si abbatte. Poi corre sempre da quelli a cui vuole bene, e aiuta quelli che non conosce, però mai che stia tranquillo, mai, che cavolo, ma io dico, sei supereroe vero e non fasullo, un pochino di fortuna la vuoi avere? Mah, e corre e salta, sempre."

"sì, hai ragione, non è uno tranquillo. Però sai, a volte chi ha un minimo più di fortuna rispetto a chi soffre, la divide, lui è così, divide la sua poca fortuna con chi non ne ha proprio."
"papà..."
"sì?"
" se avessi un superpotere che faresti?"
"non lo so, proverei ad aiutare qualcuno."
"meno male che non ne hai."
"perchè?"
"perchè già tutto è difficile così, ci manca solo che devo pure dividerti con il resto del mondo, almeno così ho il mio Spiderman personale".

Sì, meno male che non aveva superpoteri. Magari si sarebbe montato la testa.
Come Batman e Iron Man.

Powered by Blogger.