I miei amici di corsa






Molti studiosi sostengono che il caldo crei effetti collaterali molto sgradevoli, tra cui il fatto che una insolazione può anche portare delle allucinazioni persistenti e un delirio.
Io posso dirvi che tutto questo non è assolutamente vero, è una congiura della lobby dei condizionatori e dei signori che controllano il mercato mondiale dei gelati, John Eldorado e Peter Sammontana.

La verità è che uscendo nelle ore più calde si incontrano molte persone interessanti, che non vedrete mai uscendo negli orari delle persone normali.
Io ad esempio, ad ora di pranzo, anche nelle ore dei mesi più caldi, vado a correre. E con me vengono alcuni amici molto simpatici.
C’è Babelio, un tricheco poliglotta che conosce 60 lingue e 2500 dialetti, purtroppo li parla contemporaneamente. Molto simpatico, spesso racconta barzellette mentre corriamo, dove aspettiamo il finale in cui ride con i dentoni per primo, così noi che non abbiamo capito un cazzo gli ridiamo a strascico.

Poi c’è Fiamma, un drago femmina che corre per dimagrire, dice che così brucia calorie, soffre di ulcera e purtroppo nasconde un terribile segreto, è disperatamente dipendente dai fiammiferi, ne consuma a pacchi, prima li sniffa e poi espirando, li brucia. Abbiamo cercato di farla smettere, ma non ce la fa, è stata in un centro di recupero tempo fa, ma un uomo che si chiamava Hans Christian Andersen, l’ha sedotta, poi le ha presentato una sua amica spacciatrice che prima di conoscerla se la passava parecchio male. Si fa chiamare “la piccola fiammiferaia” e ogni giorno le vende le dosi di zolfanelli.

Con noi spesso corre anche Imene. Una aliena trivulvica, viene dal pianeta Postalmarket, dove faceva la modella di lingerie, ma è stata allontanata come persona non desiderata dopo una grave epidemia di miopia, scoppiata per misteriosi motivi, che ha colpito soprattutto i ragazzi in età di sviluppo del coso in mezzo alle gambe. Imene ha passato la vita ad adescare uomini giocando sul doppio senso, li fermava per strada e gli diceva “vieni a vedere la mia collezione di farfalle”, poi però col tempo e l’età si è rotta la frunza (sarebbe la minchia nel dialetto del suo pianeta) di adescare uomini per copulare. Però adescarli le piace sempre, allora è diventata entomologa e quando invita a vedere la sua collezione di farfalle, ha veramente una collezione di farfalle da mostrare. Solo che sono vive. E quindi casa sua è un casino. Cacche di farfalla dappertutto. Che non sembra, ma questi esserini sono dei gran caconi.

Infine un altro caro amico di corsa è Fra’ Punzone. Un ex frate, che ha smesso gli abiti religiosi per una sua perversione, gli piaceva non visto da nessuno, travestirsi da controllore e salire sugli autobus, gridando “bigliettiii!!”, la gente si spaventava, biascicava scuse, ma poi lui tirava fuori dei biglietti del gratta e vinci e diceva: “ma no, io vendo questi biglietti”, collezionando una invidiabile parure di vaffanculo di proporzioni leggendarie. Quando ha capito che era la sua vera vocazione, è diventato controllore, ma vende sempre sottobanco i gratta e vinci e regala una liquirizia a tutti quelli che il biglietto ce l’hanno.

Con noi ci sarebbe anche Astronsio. Molto antipatico, vanta di essere un discendente del capo dei Tartari, Gengis Khan. E dice di essere Tartaro anche lui. Ha una forma strana di narcisismo patologico, si vanta in continuazione di quanto grosse siano le sue narici. Quindi per la sua antipatia è proprio un naricista. Spesso non lo vogliamo con noi, allora basta lavarci bene i denti con un dentifricio che non fa venire il Tartaro.

Noi cominciamo la nostra corsa tutti i giorni dopo l’una vicino all’agenzia immobiliare Hansel e Gretel, vendono case di marzapane, devi comprarle presto se no vanno a male.
Ecco amici, ora sapete la verità, venite a correre anche voi a queste ore impossibili e vi farete un sacco di nuovi amici per nulla immaginari o fantastici, anzi reali, io li vedo sempre. Ora vado, portiamo nuovamente Fiamma dal dietologo, ha bruciato troppe calorie. E le calorie sono incazzate nere, quasi color carbone.

Powered by Blogger.